Nota congiunta su emergenza covid19 nel settore Assografici-Assocarta

Siglata il 18/11/2020, tra l’ASSOCARTA, l’ASSOGRAFICI e la SLC-CGIL, la FISTEL-CISL, la UILCOM-UIL, la nota congiunta sull’evoluzione dell’emergenza Covid e tutela della salute dei lavoratori.

Assocarta, Assografici, SLC CGIL, FISTEL CISL, UILCOM UIL e UGL Carta e Stampa già lo scorso aprile avevano prodotto una nota congiunta diffusa alla stampa nella quale si rimarcava anche il ruolo sociale svolto dai settori della carta e cartotecnica durante l’emergenza Covid 19.
Su tutti, il contributo delle aziende nel riciclo della carta, la produzione e la diffusione di prodotti igienico sanitari e per il trasporto e consumo di alimenti.
L’attuale andamento della pandemia continua a produrre i suoi effetti negativi.
Le parti, fermo restando il costante impegno in materia di salute e sicurezza sul lavoro, si danno atto del fattivo impegno svolto dai comitati per il Covid attivati in azienda, in applicazione delle disposizioni previste dai protocolli, che costantemente condividono informazioni e soluzioni, e sottolineano ancora una volta l’importanza di promuovere regole e comportamenti corretti delle direzioni aziendali, di ogni singolo individuo e della collettività dei lavoratori all’interno – anche nell’esercizio dei diritti sindacali- e all’esterno dell’azienda, posto che tali regole e comportamenti si sono dimostrati fattori fondamentali nella prevenzione del contagio.
Tuttavia l’aumento costante dei contagi, prevalentemente al di fuori dei luoghi e di lavoro, e delle conseguenti misure cautelative, si riflette fortemente sulla quotidiana gestione dell’attività produttiva aziendale richiedendo, nell’ambito delle relazioni industriali aziendali, il monitoraggio dell’evoluzione costante delle situazioni e l’attivazione di soluzioni organizzative eccezionali a seconda delle esigenze di ogni singola azienda che abbiano come obbiettivo la tutela della salute dei lavoratori e la salvaguardia della continuità produttiva delle aziende del settore anche con riguardo alle evidenti criticità economico – finanziarie che il mutato contesto congiunturale mondiale inevitabilmente costringe a valutare.